LogoEstivo                               

Sabato, 07 Settembre 2013 10:01

La Prima Tavola da Surf

E' possibile imparare a surfare usando una tavola qualsiasi, tuttavia alcuni tipo sono più appropriati di altri. Per riuscire nel più breve tempo possibile è quindi necessario iniziare con la tavola giusta.
La prima tavola deve permetterti di imparare le cose basilari: remata, duckdive, takeoff e equilibrio sulla tavola. Un errore comune in molti principianti è quello di usare da subito una tavola come quella degli altri ragazzi in acqua. Ricordati che la prima tavola deve aiutarti a imparare più che a sembrare figo. Dovrai continuare ad usarla fino a quando non avrai raggiunto una confidenza tale da permetterti di passare ad una tavola superiore.

CARATTERISTICHE DI UNA TAVOLA
Le tavole moderne sono prodotte con lavoro manuale (shapate) da professionisti (shapers) che le ricavano da un blocco di poliuretano (foam o pane) e finite con vetroresina (fiberglass). Devono essere resistenti e leggere. Il design e i materiali delle tavole di alto livello è in continua rapida evoluzione. Adesso vediamo quali sono le caratteristiche di una tavola da surf. Nota che per le dimensioni vengono usate le unità metriche anglosassoni (piedi, pollici e frazioni). Per districarti con queste unità di misura vedi l'articolo Tabella di conversione da Pollici a Centimetri per la misure di tavole da surf.

Lunghezza
La lunghezza è il primo e, forse, più importante aspetto di una tavola da surf. Di solito questo è il punto di partenza preso quando si prende in considerazione una tavola. Per un principiante, la cosa più importante è imparare in fretta: questo di solito significa lunghezza maggiore. Una tavola più lunga infatti permette una remata e un take-off più facili. Si consiglia una tavola di lunghezza tra i 30 e i 60 centimetri più dell'altezza del surfista. Tuttavia non esiste una formula esatta perché questo fattore dipende anche dal peso e dalla forma fisica del surfista e dalle altre caratteristiche della tavola che adesso vedremo.

Larghezza
La larghezza della tua prima tavola ne determinerà la stabilità e la facilità di controllo. Una tavola più larga offre al principiante un indubbio vantaggio con condizioni di onde piccole. Per questo la larghezza minima per cominciare dovrebbe essere di almeno 19 pollici.

Spessore
Lo spessore di una tavola influenza direttamente il volume e quindi la galleggiabilità. Maggiore volume si traduce maggiore equilibrio e maggiore facilità nel take-off. Per la maggior parte dei principianti uno spessore di 2 pollici e mezzo dovrebbe essere sufficiente. Tuttavia, poiché questo parametro è molto correlato al peso del surfista, sarà possibile variarlo caso per caso.

Altre caratteristiche
Esiste una serie di altre caratteristiche non meno importanti che descrivono le forme e le curvature della tavola e quindi che ne determinano il funzionamento in acqua. In breve i termini più importanti sono:

  • Tail (poppa)
  • Deck (ponte)
  • Nose (prua)
  • Rail (bordi)
  • Bottom (carena)
  • Fins (pinne)
  • Rocker (imbananatura

 

surfboard_detail


CARATTERISTICHE DI UNA TAVOLA
Per definire la forma di una tavola, sono state definite varie famiglie in base allo shape, all'outline e altre caratteristiche descritte. In generale per un principiante è meglio scegliere tavole ben larghe in tutta la lunghezza, dalla prua alla poppa. Questo offrirà maggiore tolleranza agli errori e migliore galleggiabilità e stabilità. Aumentando il volume si avrà anche una facilitazione nella remata.
Queste sono le famiglie in cui si possono suddividere le tavole moderne:

  • Shortboard (o Tavoletta)
  • Longboard e Mini-Malibu
  • Fish
  • Gun

La Tavoletta
Questa famiglia andrebbe identificata più correttamente con il termine thruster. Questo tipo è quello riportato nella figura sopra. E' il tipo di tavola che permette manovre veloci ed è universalmente il tipo più diffuso e popolare. Solitamente adottano 3 pinne anche se esistono eccezioni. La lunghezza varia solitamente da 5´8´´ a 6´10´´. Richiedono un maggiore livello tecnico ed una migliore preparazione fisica muscolare e aerobica.

Il Longboard e il Mini-Malibu
La differenza principale tra questa famiglia di tavole e i thruster riguarda la forma della prua che è stondata. Inoltre sono assai più lunghe, con una lunghezza che oscilla tra 7´2´´-9´0´´ per i Malibù e oltre i 9 piedi per i Longboard. Possono avere un numero variabile di pinne ma tipicamente ne hanno 1 (single-fin) o 3. Rispetto ad una tavoletta facilitano nella remata e nel take-off anche se hanno il grosso inconveniente di riuscire difficilmente a passare sotto le onde in risalita (duck-dive).
modernlongboard

Il Fish
Il fish è un tipo di tavola molto simile al thruster ma più corto. La minore lunghezza viene compensata da una maggiore larghezza e usando forme con prua e poppa più piene e arrotondate. La lunghezza di un fish varia tra 4´8´´ e 6´0´´. Sono adatte ad onde piccole e di scarsa qualità, proprio grazie all'ottima galleggiabilità che offrono. Possono costituire una buona

opzione come prima tavola.

pod_avanti_e_dietro


Il Gun
Il Gun è una versione allungata del thruster ed è usata nel surf di grandi onde. La maggiore lunghezza permette il take-off su onde altrimenti impossibili da surfare remando. E' caratterizzato da una linea molto filante con una larghezza ridotta e una poppa a punta molto affusolata (pin-tail). La lunghezza di un gun parte da 7 piedi in su, fino addirittura a 12 piedi per onde giganti. Ovviamente sono tavole riservate solo a surfisti esperti.

semi_gun_200x500


Modelli particolari per principianti
Generalmente nelle scuole di surf vengono adottate tavole di tipo Malibù per affrontare le prime onde. Il Malibù offre molti vantaggi: facilità nella remata e nel take-off, grande stabilità e galleggiabilità. Sulla base di questo shape ben voluminoso, vengono prodotte tavole di tipo softboard ricoperte di un morbido materiale spugnoso che limita al massimo le possibilità di incidenti. Inoltre sono tavole prodotte industrialmente in grande scala per cui hanno costi ridotti. Questo tipo di tavole vengono anche chiamate gommoloni.

1105_softboard-main



VADEMECUM PER L'ACQUISTO DELLA PRIMA TAVOLA

  • A prescindere dal tipo di tavola scegli una lunghezza di almeno 30-60cm più della tua altezza.
  • Maggiore larghezza significa maggiore stabilità: non scendere al di sotto di 19 pollici.
  • Lo spessore aumenta la galleggiabilità e la stabilità: minimo 2 ½ pollici.
  • Tavole ultraleggere sono molto delicate e inutili.
  • Valuta il tipo di tavola a secondo delle tue aspirazioni e condizione fisica:
  • quanto spesso surferai
  • quale è la tua età
  • quale è la tua condizione fisica
  • Una tavoletta tirata non è la scelta migliore come prima tavola.
  • Prendi in considerazione tavole BIC o softboard, in particolare di tipo Malibù.
  • Orientati sul mercato dell'usato che offre molte buone occasioni per un principiante.
  • Cambia tavola in base ai progressi in acqua: meglio cambiare più spesso tavola che iniziare con una tavola troppo tirata.
  • Se non hai possibilità di surfare ogni mareggiata orientati su un Malibù

     

  • Tratto da www.surfreport.it

 
Read 9580 times Last modified on Sabato, 07 Settembre 2013 10:02
More in this category: Le regole del Surf da onda »